Difesa del Malato

Difesa e tutela della salute come bene imprescindibile dell'essere umano

Operazione al ginocchio, dal lieve danno all’incredibile beffa

Operazione al ginocchio, dal lieve danno all’incredibile beffa

La partita di pallone tra amici è sicuramente un momento di divertimento, aggregazione ma anche di sfogo delle tensioni precedentemente accumulate. Il signor Gianni stava partecipando alla sua partitella settimanale, quando incappava in quello che si potrebbe definire il classico incidente di gioco con un forte dolore al ginocchio. Mai avrebbe pensato però che quella botta apparentemente banale l’avrebbe portato ad una operazione al ginocchio. E soprattutto ad una incredibile beffa: in sala operatoria sbagliano ed intervengono su quello sano. Leggi di più RiguardoOperazione al ginocchio, dal lieve danno all’incredibile beffa

Colecisti, quando l’intervento di routine diventa un calvario

Colecisti, quando l’intervento di routine diventa un calvario

La signora Angela, affetta da calcoli biliari, confidava nelle semplici cure per risolvere il suo problema. Le noie che le portavano erano diverse, certo, ed ovviamente lei, già madre di due figli, sapeva bene come gestire il dolore e minimizzare gli eventi fisiologici connessi. Un giorno, però, in accordo con il suo medico di base che l’aveva seguita durante tutto il percorso della patologia, decise di intervenire, recandosi presso un nosocomio per farsi operare alla colecisti. Leggi di più RiguardoColecisti, quando l’intervento di routine diventa un calvario

Intervento sbagliato, ospedale la dovrà risarcire di 100 mila euro

Intervento sbagliato, ospedale la dovrà risarcire di 100 mila euro

L’ospedale Cardarelli condannato al risarcimento danni di 100 mila euro per un errore durante un intervento chirurgico. La vicenda, raccontata dal Corriere del Mezzogiorno, ha per protagonista una signora di Ischia (in provincia di Napoli) di 62 anni,vittima di un caso di malasanità. Leggi di più RiguardoIntervento sbagliato, ospedale la dovrà risarcire di 100 mila euro

Muore per una trasfusione, il risarcimento dopo 30 anni

Muore per una trasfusione, il risarcimento dopo 30 anni

Il risarcimento trent’anni dopo, quando ormai non c’è più. Saranno i suoi famigliari, ora, a veder riconosciuto un torto subito che l’ha portato lentamente alla morte. La beffa arriva direttamente dalla Sardegna, a raccontarla in un articolo è il quotidiano locale La Nuova Sardegna:  Salvatore Furesi, dipendente dell’Enel di Alghero, ha vinto la causa ed ottenuto il risarcimento di un milione di euro perché la trasfusione a cui si sottopose era di sangue infetto. Leggi di più RiguardoMuore per una trasfusione, il risarcimento dopo 30 anni