Difesa del Malato

Difesa e tutela della salute come bene imprescindibile dell'essere umano

Quando ad essere vittima di un’infezione nosocomiale è una neonata …

Quando ad essere vittima di un’infezione nosocomiale è una neonata …

La signora Rossi, 28 anni e madre di 2 bambini è nuovamente incinta, trattasi questa volta di una gravidanza bigemina. I primi di maggio del 2015 alla 18° settimana di gestazione, si reca presso il P. O. di Marcianise per un controllo ecografico, che evidenzia la morte endouterina di uno dei due feti. Nei primiLeggi di pià a riguardoQuando ad essere vittima di un’infezione nosocomiale è una neonata …[…]

Quando un errore ci cambia drasticamente la vita.

Quando un errore ci cambia drasticamente la vita.

Nel Dicembre del 2009, a seguito di controlli ecocardiografici, al paziente veniva riscontrata la progressione della dilatazione della tratta tubulare dell’aorta ascendente. Pertanto, a metà Novembre del 2013, lo stesso, si ricoverava presso il Dipartimento Cardio toraco vascolare di un’Ospedale di Milano, per essere sottoposto ad intervento di AORTICA VALVE SPARING. Come concordato, il paziente,Leggi di pià a riguardoQuando un errore ci cambia drasticamente la vita.[…]

Se vi è un decesso per un ritardo diagnostico e un imperito e tardivo intervento effettuato, è giusto che l’ospedale risarcisca i danni.

Se vi è un decesso per un ritardo diagnostico e un imperito e tardivo intervento effettuato, è giusto che l’ospedale risarcisca i danni.

Una paziente, accusando dolori addominali, febbre, vomito e diarrea da alcuni giorni, si recava presso il P.S. di un noto ospedale di Milano, dove veniva ricoverata presso il reparto di malattie infettive, per una amebiasi intestinale. Visto che, le condizioni della paziente non miglioravano, la sottoponevano ad una ciecostomia endoscopica, per risolvere l’occlusione intestinale. MalgradoLeggi di pià a riguardoSe vi è un decesso per un ritardo diagnostico e un imperito e tardivo intervento effettuato, è giusto che l’ospedale risarcisca i danni.[…]

Se nasce un bimbo con gravi invalidità per il ritardo nel parto l’Ospedale deve risarcire tutti i danni

Se nasce un bimbo con gravi invalidità per il ritardo nel parto l’Ospedale deve risarcire tutti i danni

Una partoriente giunta alla 40’ settimana di gravidanza, già in travaglio, si ricoverava presso un importante Ospedale di Roma, dove i sanitari perdevano del tempo, senza fare accertamenti e un tracciato e il cordone ombelicale si avvolgeva intorno al collo del nascituro tanto che oggi è tetraplegica, cieca e non parla. Da quell’infausto giorno, oltreLeggi di pià a riguardoSe nasce un bimbo con gravi invalidità per il ritardo nel parto l’Ospedale deve risarcire tutti i danni[…]

Malasanità, 93 casi gravi al giorno: la denuncia choc

Malasanità, 93 casi gravi al giorno: la denuncia choc

Casi di malasanità in Italia, la denuncia choc: “In un anno solare si registrano  circa 34 mila denunce di cittadini per danni subiti da medici nelle strutture sanitarie: oltre 93 in media ogni giorno per casi gravi di  malasanità. Un quadro sconfortante la cui conoscenza del degrado è sotto gli occhi di tutti, tranne dei politici imbelli o corrotti che  ci vengono ancora a raccontare le frottole sul nostro (ex) bel sistema sanitario”. Leggi di più RiguardoMalasanità, 93 casi gravi al giorno: la denuncia choc